• Maria Olivero

    Maria Olivero

    Musicista, interprete, compositrice

    Di Maria Olivero, Massimo Bonelli già direttore generale della SONY MUSIC e prima in EMI e CBS, talent scout e discografico che ha collaborato per 35 anni con i più grandi nomi del pop e del rock dalla fine degli anni settanta (per citarne alcuni: Queen, Pink Floyd, Dylan, Springsteen, Duran Duran, Cohen, Cyndi Lauper, Pearl Jam e una lunga collaborazione con Michael Jackson) dice:
    “Creatività, sensibilità e coraggio si uniscono alle straordinarie doti compositive e music cali di Maria Olivero, facendo di lei un’artista completa, poliedrica e originale, caratteristiche oggi abbastanza rare”.
    Maria Olivero è artista, compositrice e interprete. Suona chitarra, dulcimer, armonica e piano. Due dischi all’ attivo, Anyway (album 2012), Barbra Belle (ep 2013). Una lunga esperienza live in festival, club e teatri prestigiosi come il teatro Donizetti di Bergamo e il teatro Olimpico di Roma. Più volte in Norvegia, tra i concerti si esibisce a Bolgen in Larvik con Roy Einar Dreng. Suona in California, in club di Los Angeles come The Good Hurt, Canters, due volte all’Hard Rock Café di Hollywood. Partecipa al Festival Celtica 2016 a Courmayeur.
    Con Gens D’ys, Accademia Danze Irlandesi, si esibisce in diverse occasioni, tra cui il Triskell festival di Trieste e il Fairyland festival di Guidonia (Roma). Collabora con il team WeAreDreamers come compositrice nelle colonne sonore\music scores.
    Ha fatto parte al progetto Storie Di Sognatori di WeAreDreamers in collaborazione con Rai Cinema.
    Il suo repertorio si fonda su una ricerca che unisce la forza del rock e la dolcezza delle ballate. Brani originali e una selezione curatissima di cover degli artisti che hanno segnato la sua strada. Un omaggio al folk-rock anglosassone, al punk-rock anni ’70 e ai songwriter americani. Centrale il tema del femminile, con l’omaggio a Joan Jett e alle Runaways, al rock’n’roll inteso come valore, cultura, vita.

    Sito web
  • Vincenzo Zitello

    Vincenzo Zitello

    Arpista

    La messa del Giubileo, Alan Stivell e Allen Ginsberg

    Vincenzo Zitello – compositore concertista, polistrumentista, innovatore, tra i più importanti arpisti al mondo, inizia giovanissimo lo studio della musica con il Violino e Flauto traverso e Violoncello.
    Dal 1977 è primo divulgatore e pioniere dell’arpa celtica in Italia, ha frequentato corsi di perfezionamento al “Ti Kendal’h” (Centro di cultura Bretone) con l’arpista Dominig Bouchaud e Mariannig Larc’hantec, in Italia con l’arpista Classica Lisetta Paleari, nel 1980 inizia gli studi con Alan Stivell in Arpa Clarsach (arpa corde in metallo) e canto Gaelico e Britonnico. Ha accompagnato il poeta Allen Ginsberg in un suo reading. Compone musica sacra per il Vaticano dal 1995 al 2000, scrive un’”Ave Maria” che presenta dal vivo ad “Eurhope”, a Loreto, alla presenza del Papa Giovanni e nel 2000 compone la messa per il Giubileo, pubblicata da Famiglia Cristiana. Ha tenuto Master Class d’arpa, al conservatorio di Parma e di Pesaro. Ha fatto parte di giurie internazionali del “prix du Trophée de Harpes Camac al Festival Interceltique de Lorient e del Festival Internazionale delle Arpe a Salsomaggiore Terme e alla scuola di alto perfezionamento di Saluzzo. Dirige artisticamente il festival D’Arpe di Viggiano dal 2007. Ha collaborato con: Ivano Fossati, Franco Battiato, Fabrizio De André, e moltissimi altri musicisti partecipando a più di 100 registrazioni in progetti discografici come “Special Guest”, ha pubblicato 14 album solistici con etichette discografiche internazionali, svolge attività concertistica solistica in tutto il mondo, ha eseguito concerti e interviste con tutti i media.

    Sito web
  • Fulvio Renzi

    Fulvio Renzi

    Violinista

    Compositore e concertista da Dario Fo a Gabriele Salvatores

    Compositore, violinista, concertista Fulvio Renzi è uno strumentista eclettico, capace di giocare con le potenzialità sonore offerte dello strumento. Ha collaborato con artisti e musicisti di ogni genere (Dario Fo, Gabriele Salvatores, Mauro Pagani, Ornella Vanoni, Celtic Fox, Casino Royal). Ha scritto musica per teatro, inciso dischi e partecipato ed eventi internazionali (Brera Academy of Fine Art – Art performance). Suoi lavori sono stati trasmessi da Mtv, Rai1, Rai2, Rai3, Rts, Radio Italia, Radio Popolare, Radio Montecarlo. L’ultimo lavoro è AWARE OF TRUTH, doppio album con 21 brani originali (124′) composto e registrato  dal 2011 al 2013 in Italia, Usa e Palestina con Guest musicians: Paki Zennaro, Vincenzo Zitello, Gilad Atzmon, Fakhraddin Gafarov, Emanuele Wiltsch Barberio, David Boato, Romina Salvadori, Adriano Clera, Gionata Mirai, Yuriko Mikami

    Sito web
  • Sergio Monferrini

    Sergio Monferrini

    Storico

    Il direttore della Filarmonica, fra Arte e Archivi

    Conservatore dell’archivio della famiglia Dal Pozzo d’Annone, presidente dell’associazione Scrinium – Amici dell’Archivio di Stato di Novara. Si occupa da molti anni di storia novarese e lombarda, in particolare fra Cinque e Settecento, soprattutto in riferimento agli aspetti della committenza artistica delle famiglie nobiliari. In questo senso ha intrapreso proficue collaborazioni con gli storici dell’arte. Ha curato per la Provincia di Novara il volume sull’età moderna della storia della provincia stessa.
    Si è occupato di politiche sociali e del lavoro e di turismo. È stato per due anni progettista della provincia di Novara per il Servizio Civile Nazionale, e referente degli Sportelli Lavoro della provincia di Novara per il progetto europeo Equal Sonar misura D3.

    Dirige la Nuova Filarmonica Ghimese ed è insegnante dei Corsi di Orientamento Musicale.

     Ha partecipato in qualità di relatore a varie conferenze, convegni e siinari, fra i quali: Devozione e passione: Alessandro Scarlatti nella Napoli e Roma barocca, convegno internazionale (Napoli-Roma, 15-16 dicibre 2010), a cura di L. Della Libera e P. Maione; Carlo Fontana. 1638-1714. Celebrato architetto, convegno internazionale (Roma 22-24 ottobre 2014), a cura di P. Portoghesi, F. Moschini, G. Bonaccorso, E. Kieven; Giovanni Andrea Carlone (1639-1697). Grande decorazione barocca tra Perugia, Roma e Genova, giornate di studio (Perugia 22-23 maggio 2015), Fondazione Bonucci Perugia, Università degli studi di Perugia, Università degli studi di Genova; The 62nd Annual Meeting of the Renaissance Society of America, Boston (31 marzo-2 aprile 2016).

     Fra i suoi contributi: S. Monferrini, Facinoroso, sanguinario, homicidario et vendicativo. Giovanni Battista Caccia detto il Caccetta (1571-1609), Borgomanero 2015; S. Monferrini, Limpidezza del sangue e splendidezza del vivere. Famiglie dell’aristocrazia novarese: ricerche d’archivio, in Forme che volano. 1630-1738. Il barocco nelle province di Novara e del Verbano Cusio Ossola, atti del convegno (Novara, 17-19 maggio 2012), a cura di M. Dell’Omo, S. Monferrini, Borgomanero 2014; M. Dell’Omo, S. Monferrini, Ottavio Nazari, committente di Tanzio da Varallo, in “Arte Lombarda” 163 (3/2011), pp. 46-55.

    Nel 2012 ha pubblicato con Anna Elena Galli la monografia: I Borromeo d’Angera. Collezionisti e mecenati nella Milano del Seicento, Milano 2012; e nel 2016 Villa Bossi Tettoni Castellani Benizzi di Azzate.

     Per maggiori informazioni sulle pubblicazioni: https://independent.acadiia.edu/SergioMonferrini

  • Carlo Olivero

    Carlo Olivero

    Direttore artistico e coordinatore

    Fotografo, direttore artistico e curatore di eventi di Carnevalspettacolo

    Fotografo e organizzatore di eventi culturali, è fondatore con Pietro Perotti nel 1995 dell’Associazione Carnevalspettacolo, costituita ufficialmente nel 1997. È da allora il direttore artistico e ideatore dei progetti che hanno determinato la linea dell’Associazione. Cura i contatti con le aziende, le Istituzioni, gli enti e i maestri dell’illustrazione (fino al 2001 con Pietro Perotti), collabora con Maria Gabriella Lay (allora Funzionario dell’IPEC/ILO) incontrata al Mondadori Junior Festival di Verona nel 2006 , nelle relazioni con l’Organizzazione Internazionale del Lavoro.

  • Natale Panaro

    Natale Panaro

    Artigiano d’arte

    Fra scultura e teatro: l’uso creativo dei materiali per scene da fiaba

    Nato a Castelletto d’Erro (AL) nel 1940, ha operato in prevalenza a Milano.
    Crea sculture per scenografia, attrezzeria, costumi, burattini, marionette, pupazzi, maschere, oggetti, nei materiali più disperati: legno, cuoio, cartone, cartapesta, lattice, gommapiuma, vetroresina, ecc..
    Laureato in lettere, ha sviluppato un’originale ricerca sull’utilizzo delle arti plastiche sia come mezzo di espressione personale, sia come strumento didattico-formativo, sia come attività applicata allo spettacolo. Autodidatta, ha fatto del lavoro professionale la sua Accademia, collaborando con attrezzerie e sartorie teatrali note (Rancati e Brancato di Milano), con compagnie di teatro, balletto e teatro di figura (Piccolo Teatro di Milano, Ater Balletto di Parma, Teatro del Buratto e Scuola di animazione Yorick di Milano, Casa di Pulcinella di Bari). Inoltre ha condotto laboratori, seminari, stages sull’uso creativo dei materiali, sulla tridimensionalità, sulla scultura in legno, maschera, burattino, carta e cartoncino: per l’aggiornamento del personale di Comuni e Scuole (Milano, Pavia, Brescia, Voghera); per la formazione di giovani burattinai (Scuole di Bari, Bergamo e Cervia); nell’ ambito di Festivals di Teatro di figura (Muggia; Mittelfest: le valli del Natisone; Sorrivoli; Silvano d’Orba; Cervia); in programmi di scambi internazionali (Fachhochschule di Amburgo), di arte terapia (Bologna; Bari), di teatro nelle carceri (Voghera).
    Dall’inizio e per 8 anni ha collaborato alla trasmissione televisiva RAI “L’Albero Azzurro” e nel 2011 e 2012 alla trasmissione “Ma che bel castello!” di Rai YoYo.
    Al suo attivo anche due libri Cartastorie (2000) e Cartamaschere (2004) dedicati a creazioni di carta e cartoncino.
    Nel 2001 ha ricevuto il titolo di Artigiano Eccellente, settore “legno”, dalla Regione Piemonte e nel 2003 la Sirena d’Oro al Festival Internazionale “Arrivano dal Mare” di Cervia.
    E’ socio dell’Associazione “P.Sarina” di Tortona e dell’ Università dei Burattini di Bologna.
    Numerose sono le mostre dedicate al complesso delle sue opere (Casale Monferrato 2005 con catalogo Il fantastico mondo di Natale Panaro; Bari 2006; Cagliari 2008; Tortona 2009), alle Illustrazioni (Casale Monferrato 2007), alle Maschere (Conzano 2008), al Presepio (Conzano 2007).
    Risiede attualmente a Tortona: è responsabile del laboratorio dell’Atelier Sarina, dove si possono vedere molte delle sue opere e dove tiene laboratori per bambIni e stages per adulti ( i laboratori di NAT)

    Sito web
  • Alberto Filippone

    Alberto Filippone

    Project Manager

    Formare, educare, sensibilizzare: il sociale come obiettivo

    Da anni è impegnato nei campi dell’educazione, della formazione e della cultura con una particolare attenzione ai temi sociali. Dal 2006 ha partecipato attivamente alla realizzazione di numerosi programmi formativi e culturali in Italia e all’estero con diverse realtà. 
    Fra le più importanti collaborazioni: la Fondazione Cinema per Roma, per quanto riguarda l’undicesima edizione del festival del cinema e l’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO/UN), per la quale ha coordinato lo sviluppo di decine di progetti di formazione ed educazione in Italia e in Africa e di eventi di sensibilizzazione, come il concerto con la Sinfonica della Rai in occasione della giornata mondiale contro lo sfruttamento del lavoro minorile organizzato a Torino.  

  • Bruno Ghislandi

    Bruno Ghislandi

    Artista e attore

    Il burattinaio che costruisce i festival

    Nato nel 1961, è un artista bergamasco. Già burattinaio, costruttore di oggetti teatrali, formatore, regista, ideatore e organizzatore di festival, curatore di esposizioni di burattini e allestimenti d’arte contemporanea in Italia e all’estero. Collabora con la Fondazione Benedetto Ravasio, curando la segreteria operativa dell’ente (dal 2005) e successivamente assumendo la direzione artistica (dal 2008 al 2014). In base a tale esperienza ha tra l’altro realizzato importanti collaborazioni con il TOPIC Tolosa Puppets International Center (Spagna), il Museu da Marioneta di Lisbona, il Museo Adriano Bernareggi di Bergamo e il Musée d’Art Spontané di Bruxelles. Nel 2007, affianca la ”Associazione Carnevalspettacolo” di Ghemme (NO) nella circuitazione della mostra fotografica “Il cielo sopra i bambini” di Edoardo Gianotti, realizzata in precedenza da Edizioni Angolo Manzoni in collaborazione con l’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO, agenzia ONU): la mostra è allestita lo stesso anno a “Lilliput, il villaggio creativo” e al Palazzo Frizzoni di Bergamo. Nel 2008, è tra i promotori della produzione di un dipinto su tela denominato “Grillo parlante dove sei?” (mt. 8 x 3,5) contro lo sfruttamento del lavoro minorile, realizzata dal Liceo Artistico Statale Manzù di Bergamo e quello di Romagnano Sesia, nell’ambito della collaborazione nella lotta contro il lavoro minorile dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO, agenzia ONU); l’opera è stata esposta due volte a Ginevra (per ILO e per Unesco) ed in altre città, in Italia e all’estero; il 12 giugno 2015 a Milano nell’Expo Gate in occasione della Giornata mondiale contro lo sfruttamento del lavoro minorile. Sempre nel 2008, è promotore dell’adesione del teatro di figura al progetto SCREAM e favorisce un incontro, nei pressi di Novara, tra ILO e alcune compagnie teatrali italiane. Alla fine dello stesso anno organizza l’esposizione della suddetta tela presso il teatro Donizetti di Bergamo. Dal 2015, partecipa con propri lavori a numerose mostre d’arte contemporanea, allestite nel territorio bergamasco. Nel 2015, è promotore dell’opera “Sulle ali dell’oca”, un grande gioco dell’oca permanente progettato in collaborazione con ILO, installato a San Pellegrino Terme e ispirato al “Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto, particolare esempio di arte relazionale, realizzata dagli studenti del Liceo Artistico Statale Manzù di Bergamo e dell’Accademia di Belle Arti G. Carrara di Bergamo, con la partecipazione degli alunni dell’Istituto Comprensivo di San Pellegrino Terme e gli studenti del Centro scolastico “Tua Scuola” di Bergamo, grazie all’ideazione e al coordinamento dell’artista Salvatore Falci; le attività svolte hanno permesso la realizzazione di un breve documentario, a cura di Mattia Cesaria. Nello stesso anno, promuove inoltre la realizzazione di due murales contro lo sfruttamento minorile, ideati da giovani studenti della suddetta accademia e realizzati nel territorio di San Giovanni Bianco. Nel 2017, organizza il seminario di arte pubblica e relazionale “B&B – Bergamo Bruxelles”; condotto da Salvatore Falci e rivolto a studenti sempre dell’accademia di Bergamo e alcuni loro coetanei belgi, con il coinvolgimento di lavoratori e residenti di via Quarenghi a Bergamo, quartiere cittadino che si contraddistingue per le sue diversità e potenzialità.  

  • Mario Muda

    Mario Muda

    Giornalista

    Studiare il passato, pensando al futuro

    Mario Muda, giornalista, scrittore, appassionato di storia materiale e archeologia subacquea. Curatore editoriale di saggi, ha pubblicato testi di divulgazione storica e racconti. Per professione è stato chiamato alla conduzione di reparti e settori editoriali. Con l’irruzione di internet ha frequentato prevalentemente la nuova frontiera delle tecnologie digitali. Ex vicedirettore alla multimedialità de “Il Secolo XIX” ha curato per la Sep i rapporti fra cartaceo, radio e web, dirigendo i settori di competenza. Ha fondato e diretto giornali e testate on line di cronaca e cultura. Attualmente, oltre a seguire l’evoluzione commerciale ed editoriale dei social network, lavora come consulente.

    Blog personale di Mario Muda
  • Alberto Agabio

    Alberto Agabio

    3D Artist

    Come dare una dimensione alle immagini

    Modelli e computer. Se la passione si fonde con la tecnica può diventare magia. Accade per Alberto Agabio che si appassiona alla modellazione 3D trovando una sintesi nella computer grafica. Così studia in maniera approfondita la composizione dell’immagine e il fotorealismo nel campo della visualizzazione design -architettonica. Parallelamente, a livello professionale sviluppa una solida esperienza nell’utilizzo di 3ds Max e V-Ray, oltre a specializzarsi nell’ottimizzazione dei modelli, nella fisica avanzata dei materiali e nel comportamento delle luci. Da questo nasce una collaborazione con agenzie grafiche nella realizzazione di simulazioni tridimensionali (3D) di progetti a livello nazionale e internazionale. E di qui il passo a collaborare con studi di architettura; agenzie di comunicazione e grafica pubblicitaria è davvero breve. E adesso con Today, anche al servizio dell’infanzia. La magia è completa.  

    Sito web
  • Sergio Negri

    Sergio Negri

    Scrittore

    Le lotte per il lavoro e il racconto degli ultimi

    L’orario di lavoro, le dolorose lotte sindacali per la giusta retribuzione. Un cronista degli ultimi, Sergio Negri, laurea in lettere, giornalista e scrittore vanta una lunga pubblicistica dedicata alla storia del lavoro e dei problemi della classe lavoratrice. Coautore del trattato “Scuola di tutti o di ciascuno”, 1986, e del CD-Rom interattivo “La conquista delle otto ore”, 2002, storia della conquista delle 8 ore in risaia. E’ coautore del libro: “Fausto Vigevani, il coraggio di un socialista scomodo” 2004 Ediesse (Roma). Ha curato la biografia i saggi e le testimonianze del libro: “Fernando Santi Vita di un sindacalista socialista”, 2005 Ediesse e “Fiat 1955”, 2009 Ediesse (Roma). E’ coautore del libro “Fausto Vigevani, il Sindacato e la Politica” 2014 Ediesse (Roma). E’ autore del libro “Il 68 in Soffitta”, 2011 Ed. Mercurio (Vercelli) e di “Mobbing, storie di lavoro e di ingiustizia quotidiana”, 2015 Edizioni  libreriauniversitaria.it., “Se Otto Ore” Edizioni Effedi 2016, “Tracce di Vita” edizioni Effedi 2017  

  • Andrea Sartore

    Andrea Sartore

    Attore

    Dal diritto del lavoro al teatro

    Giuslavorista. Specializzato in contrattualistica. Esperienze di lungo periodo nel mondo della moda, della radio e della musica. Studioso di Paul Ekman e di teatro (Lee Strasberg e Stanidlaskij). Ha frequentato, per la recitazione, il Centro Teatro Attivo di Milano (negli anni di Tonino Accolla e Tullio De Piscopo).  

  • Luigi D'Amico

    Luigi D'Amico

    Luigi D’Amico

    Consulente per l’organizzazione di eventi

    Ha maturato una lunga esperienza nel settore, grazie alla pluriennale collaborazione con l’Osservatorio Permanente Giovani-Editori.
    Ha sviluppato specifiche competenze nella gestione di eventi particolarmente complessi e delicati per la caratura delle personalità coinvolte e che, come tali, richiedono cura e attenzioni personalizzate.
    I più importanti convegni organizzati sono “Crescere tra le righe” e “Young Factor”. Tra gli eventi, i più importanti hanno avuto come ospiti: Tim Cook, CEO Apple; Jan Koum, Fondatore e CEO WhatsApp; Luca Maestri, Senior Vice President e CFO Apple; James Murdoch, CEO 21st Century Fox; Jens Weidmann, Presidente Deutsche Bundesbank; Jean-Claude Trichet, Ex Presidente della BCE; Eric Schimdt, Ex Executive Chairman di Google; John Elkann, Presidente FCA Italy; Marco Tronchetti Provera, Presidente Pirelli; Alessandro Del Piero, ex Calciatore; Claudio Baglioni, Musicista.

  • Maria Olivero
  • Vincenzo Zitello
  • Fulvio Renzi
  • Sergio Monferrini
  • Carlo Olivero
  • Natale Panaro
  • Alberto Filippone
  • Bruno Ghislandi
  • Mario Muda
  • Alberto Agabio
  • Sergio Negri
  • Andrea Sartore
  • Luigi D'Amico